Hai voluto la bici?

Standard

Giorno 92.

Non sono Pantani e nemmeno Cipollini. Poi la bici mi fa male al culo, alla schiena, alle mani, e sono pure abbastanza impedita. Ma una gita classica sul fiume Li prevede almeno un’escursione a due ruote lungo le sue sponde, attraverso una ragnatela di sentieri sparsi fra le rive e i campi.

20121209-182803.jpg20121209-182810.jpg

Dopo tanto grigio, finalmente un pallido sole fa capolino a riscaldare la nostra giornata. Sono di ottimo umore, mi compro pure una coroncina di fiori e mi trasformo in una vera Cicciolina a pedali. Ora sono pronta al sacrificio.

20121209-183514.jpg

Solo che quando piove per una settimana consecutiva, i sentieri diventano un fiume di fango e mi ritrovo intrappolata a pedalare nelle sabbie mobili. Le cosce mi bruciano e non posso fare a meno di pensare che presto o tardi farò la fine della donna grassa di Dali, stipata nel moto taxi con la sua bici rosa. Come sempre Fede mi sprona, e mi frusterebbe pure se servisse a farmi andare più veloce.

20121209-183424.jpg20121209-183434.jpg

Attraversiamo ponti di pietra, agrumeti e campi di cotone, in un paesaggio surreale di campagna molle e colline con la gobba. Alcuni vecchi pescatori usano ancora i cormorani, addestrati alla pesca come cani da riporto.

20121209-182420.jpg20121209-182428.jpg

20121209-182436.jpg20121209-182529.jpg

Sulle nostre Hunter rosso fuoco, sfrecciamo accanto a pontili affollati dove i turisti cinesi attendono di essere imbarcati su canoe di bambù che li traghettano sul fiume a cifre folli. Non manca il solito servizio fotografico obbligato con chi ci vuole nelle foto ricordo, come incontri esotici da sfoggiare con amici e parenti. Fede buca due volte e, per fare il furbo, cade pure nel fango, gambe all’aria e bici sottosopra, come una tartaruga rovesciata.

20121209-182708.jpg20121209-182716.jpg

Ritorniamo a notte fonda, dopo nove ore di scrollaculo. Il giorno seguente sono a pezzi, ma mi sembra ancora di sentire il silenzio della campagna, il placido scorrere del fiume ed il profumo degli agrumi. Poi ho sempre la mia coroncina.

20121209-182339.jpg20121209-182638.jpg

Annunci

»

  1. pedala, pedala…dice nonno Mansone (provetto ciclista) che “fa bene alla salute”….per il male al culo “da bici ” consiglia di usare crema o unguento…lubrification! :))))

  2. Pingback: Cina – Informazioni Pratiche « Animeprave

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...