Filippine – Informazioni Pratiche

Standard

SANTA JULIANA
FARE:
Escursione al cratere del Vulcano Pinatubo, anche se da un paio di mesi e’ proibito fare il bagno nel lago. Un vero peccato perché, dopo la camminata sotto il sole, le sue acque cristalline paiono terribilmente invitanti. Sulla via del ritorno si può visitare un villaggio Aeta, un’esperienza davvero autentica.
DORMIRE:
Bognot Homestay – 400 pesos a persona in camera da quattro, con colazione inclusa – questa graziosa casetta adattata ad accogliere turisti e’ l’unica accomodation in tutto il paese. Si servono ottimi pasti casalinghi cucinati su richiesta, al costo di 100 pesos. Il titolare organizza escursioni private al vulcano, ma per chi vuole risparmiare qualcosa e’ sufficiente rivolgersi all’ufficio turistico per dividere una jeep con i numerosi visitatori che raggiungono il sito in viaggio di giornata.

VIGAN
FARE:
Una passeggiata nel centro storico in stile coloniale, per chi vuole osare anche in calesse. E’ l’unica città delle Filippine a vantare qualcosa di “storico” da visitare.
DORMIRE:
Green R Hotel – 700 pesos doppia con bagno e A/C – grande albergo nella piazza del mercato, camere standard, ma piene di zanzare.
Granpa’s Inn – 630 pesos doppia senza bagno – ricavato in una vecchia casa coloniale restaurata, offre camere ariose e una buona cucina a prezzi non proprio economici.

PAGUDPUD – SAUD BEACH
FARE:
Probabilmente una delle spiagge più belle delle Filippine che offre tramonti indimenticabili. E’ ancora poco conosciuta dal turismo straniero, mentre è molto amata dai locals, dunque da evitare durante le grandi festività, tipo Pasqua eccetera.
DORMIRE:
Villa Carlina – 1000 pesos doppia con bagno – ottime camere all’interno di complesso nuovissimo a due passi dal mare, anche se i prezzi raddoppiano durante le festività. Il padrone e’ un tipo simpatico e molto ospitale.

TABUK
FARE:
Niente, a parte evitare la dengue.
DORMIRE:
Golden Berries Hotel – 1200 pesos doppia con bagno e A/C – prendiamo la camera più economica a disposizione, niente di eccezionale a dire il vero, ma inserita in un complesso di gran lusso, con piscina, giardino e ristorante.

TINGLAYAN – LUPLUPA
FARE:
Escursione al villaggio di Buscalan per incontrare l’ultima tatuatrice tradizionale, oggi ultranovantenne, ancora in attività. Per chi vuole osare, il tatuaggio si pratica a mano usando le spine di una pianta locale. Il simbolo tradizionale, diffuso fra i discendenti dei cacciatori di teste, e’ la scolopendra.
DORMIRE:
Riverside Inn – 500 pesos doppia senza bagno – camere semplici, ma pulite. Il proprietario Otmar e’ un simpatico tedesco che racconta volentieri la vita e la storia della comunità. I pasti, su richiesta, si consumano a tavola con tutta la famiglia.

SAGADA
FARE:
La vista alle Hanging Coffins, le bare sospesa, non richiede più di un mezzo pomeriggio, ma il top da non perdere e’ l’escursione nelle grotte. Due i percorsi offerti, con diversi livelli di difficoltà. La Cave Connection e’ davvero tosta, dalle quattro alle cinque ore di discesa, per un dislivello di oltre centocinquanta metri dentro la montagna, attraverso pozzi e passaggi da brivido. La guida e’ fondamentale, altrimenti il rischio di perdersi, o finire sfracellati in qualche crepaccio, e’ piuttosto elevato.
DORMIRE:
George Guesthouse II – 500 pesos doppia con bagno – appena fuori dal centro, offe camere semplici e luminose, con una bella vista sulle montagne circostanti.

BANAUE
FARE:
Punto di partenza per un trekking di qualche giorno attraverso le risaie più belle che abbiamo mai visto. A qualche chilometro dal paese si trovano alcuni scorci panoramici degni di nota, raggiungibili a piedi o noleggiando un tricycle.
DORMIRE:
People Lodge – 500 pesos doppia senza bagno – le camere al piano superiore, in legno, sono decisamente migliori e meno umide di quelle al pian terreno. Hanno muri molto sottili, perciò c’è da sperare di non avere vicini troppo rumorosi.
Sanafe Lodge – 200 pesos a persona camera da otto senza finestra – nel complesso il Lodge e’ di ottimo livello, le camerate hanno il bagno e l’acqua calda, resta il problema umidità per le camere al piano inferiore.

BATAD – CAMBULO – PULA
FARE:
Trekking di tre giorni e due notti in mezzo alle risaie. I villaggi sono raggiungibili soltanto a piedi, dopo una prima tappa di avvicinamento in Jeepney o in Tricycle da Banaue. Un piccolo zainetto con il necessario per cambiarsi e dormire e’ sufficiente, perché in loco si trovano facilmente cibo e acqua, anche se a prezzi maggiorati, soprattutto l’acqua. La guida non è necessaria, contrariamente a tutto quello che cercano di farci credere in albergo a Banaue, dove a tutti i costi ci vogliono vendere un pacchetto completo. Non è facile perdersi se si segue sempre il sentiero principale ed in ogni caso lungo le terrazze si trovano spesso bambini o contadini cui chiedere indicazioni. Batad e’ sicuramente il posto più affascinante, ma anche il percorso tra Cambulo e Pula regala scorci mozzafiato. Le tappe sono tutte in salita e piuttosto faticose, perché l’umidità sfinisce.
DORMIRE:
BATAD – Hillside Inn – 400 pesos doppia senza bagno – la tradizionale struttura in legno offre camere semplici, ma pulite. Il ristorante ha la terrazza panoramica più stupefacente mai vista.
PULA – A casa di Carmen – 200 pesos a persona – unica sistemazione possibile e non facile da trovare poiché priva di indicazioni e situata appena fuori dal villaggio, perciò e’ meglio chiedere indicazioni. Carmen e’ una vecchia signora che cucina egregiamente ed offre sette letti puliti in una grande stanza con bagno in comune. Doccia fredda ovviamente, e con il padellino.

MANILA
FARE:
Una città da evitare. Noi la usiamo come tappa alla ricerca di un bancomat che non abbia commissioni aggiuntive sui prelievi. Gli unici senza costi in tutte le Filippine sono quelli della HSBC, poco diffusi ovviamente, ma in città se ne trovano un paio nel quartiere finanziario. Poi grandi centri commerciali superaccessoriati e supercondizionati.
DORMIRE:
Friendly Guesthouse – 695 pesos doppia senza bagno e senza finestra – probabilmente la più economica in tutta la città e per questo una delle più frequentate dai backpackers. Cambiamo due stanze perché la prima sera finiamo in un loculo dove il muro gira tutto intorno al letto, senza neanche lo spazio per posare a terra lo zaino. La seconda sera ci rifiutiamo categoricamente e la nuova camera e’ molto più spaziosa. I bagni in comune, per quanto abbastanza nuovi, puzzano terribilmente, però il terrazzo sul tetto con cucina a disposizione e’ un piacevole angolo dove trovare riparo dal caos della città e cucinarsi finalmente un piatto di spaghetti.

CORON
FARE:
In paese non c’è nulla, a parte il porto. Le escursioni in barca sono obbligatorie per lo snorkeling più bello delle Filippine. Le agenzie offrono tutte gli stessi tour A-B-C-D, agli stessi prezzi, ma la Nice in Paradise aggiunge pranzi a buffet a base di pescioni grigliati, granchi e calamari giganti che danno veramente un valore aggiunto alla giornata. Bellissimo il tour alle tre spiagge, peccato non poterci dormire se non a costi proibitivi. Per gli appassionati di wreck-diving ci sono anche numerosi relitti da esplorare.
DORMIRE:
Sea Breeze Lodge – 350 pesos doppia senza bagno – posto tranquillo a gestione familiare, appena dietro il celebre e super frequentato Sea Dive Resort. Qui le camere però costano meno della metà, anche se il vicino di stanza, un turista filippino, alla fine ci ha fregato un costume da bagno e un IPod.

EL NIDO
FARE:
Anche qui le escursioni sono obbligatorie, in barca per i siti più lontani, in kayak per le spiagge sull’isola di fronte. Lo snorkeling e’ bello ma forse non ai livelli di Coron, mentre il paesaggio di spiaggette sparse tra i picchi carsici e’ molto suggestivo. Io nuoto vestita perché a tratti ci si imbatte in colonie di migliaia di meduse. Obbligatoria almeno una cena con grigliata di pesce al grande mercato notturno del villaggio.
DORMIRE:
Bacuit Lodge – 600 pesos doppia con bagno – per una camera economica e’ necessario spostarsi alcune vie all’interno del villaggio rispetto alla “spiaggia”, perché in paese una spiaggia c’è anche se sporca, piena di alghe e di barche parcheggiate. La nostra sistemazione e’ nuovissima, pulita e confortevole, ma si deve rinunciare alla vista-mare.

PORT BARTON
FARE:
Qui la spiaggia va un po’ meglio, ma per le immagini da cartolina e’ sempre necessario affidarsi alle escursioni in barca. Tramonti mozzafiato.
DORMIRE:
Elsa’s Place – 500 pesos doppia senza bagno – i bungalow vista mare come sempre sono più costosi, ma le camere sono pulite, luminose e dotate di zanzariera e balconcino.

SABANG
FARE:
Mare stupendo soprattutto sulla spiaggia poco a nord del paese. Bellissima l’escursione in barca nel fiume sotterraneo, ma sconsigliata a chi teme i pipistrelli. Per i permessi di accesso al sito, il ticket si può acquistare a Puerto Princesa, prenotando la visita in anticipo, oppure direttamente al porto di Sabang, ma sempre e solo per il giorno successivo, quindi è necessario passare almeno una notte al villaggio.
DORMIRE:
Mary’s Cottages – 600 pesos bungalow con bagno – e’ l’ultimo in fondo alla spiaggia, lontano dal porto e dall’invasione di turisti coreani. I bungalows sono spartani ma immersi in un bel giardinetto e dotati di zanzariera e terrazzino vista mare. L’elettricità e’ erogata solo poche ore al giorno.

PUERTO PRINCESA
FARE:
Noi siamo stufi, ma anche qui si possono fare escursioni interessanti a spiagge e lagune segrete. In paese invece non c’è granché.
DORMIRE:
Manny’s Guesthouse – 600 pesos doppia senza bagno – il posto e’ carino, a gestione familiare, con cucina a disposizione e un’ampia area comune. Fa un po’ caldo nelle camere.

CEBU CITY
FARE:
Il posto migliore dove passare la giornata, al riparo da traffico e smog, e’ l’Ayala Center, un enorme centro commerciale con parco interno, fontane, supermercato e ristoranti. Per il resto, meglio ripartire il prima possibile.
DORMIRE:
La Guardia Hotel – 700 pesos doppia con bagno e A/C – camere standard, pulite, ma la sistemazione nel centro vecchio della città lascia alquanto a desiderare, soprattutto di sera e’ meglio non andare in giro fino a tardi.
La Florentina – 800 pesos doppia con bagno e A/C – graziose camere in rosa con arredamento in stile italiano per l’alberghetto sito proprio accanto all’Ayala Center, nella zona più moderna della città.

SIQUIJOR ISLAND – SAN JUAN
FARE:
Affittare un motorino per visitare l’isola. Interessanti le spiagge sulla costa orientale e le cascate, dove un bagno e’ veramente d’obbligo. Meno interessante lo snorkeling ai santuari marini, soprattutto dopo essere stati a El Nido e Coron. Impossibile invece rilassarsi in spiaggia perché i sandflies uccidono. Anche i tramonti uccidono, di bellezza.
DORMIRE:
The Sylvia’s – 600 pesos doppia con bagno – la camera non è vista mare perché su una collina appena nell’interno, ma e’ molto spaziosa e accogliente. Il complesso e’ nuovissimo, con piscina ed offre anche bungalow sulla spiaggia, attrezzati con cucina, al doppio della cifra. Il ristorante e’ senz’altro il migliore trovato in tutte le Filippine e i prezzi accessibili.

APO ISLAND
FARE:
Nuotare per ore in mezzo alle tartarughe giganti e’ un’esperienza indimenticabile.
DORMIRE:
Ronor’s Homestay – 500 pesos doppia senza bagno, colazione inclusa – Ronor e’ una simpatica vedova che offre camere in legno al piano superiore della sua abitazione. E cucina da dio. L’elettricità viene erogata col contagocce e sull’isola non c’è acqua, quindi attenti a non sprecare.

MALAPASCUA ISLAND
FARE:
Per i divers e’ una tappa fondamentale per immergersi e nuotare con gli squali volpe. I coralli invece sono tutti morti, per colpa della indiscriminata pesca con le bombe degli anni passati. Da non perdere una pizza al ristorante Angelina, oppure gli spaghetti al nero di seppia.
DORMIRE:
Hiltey’s Hideout House – 500 pesos doppia senza bagno – anche qui bisogna togliersi dal lungomare per una sistemazione economica. Il complesso ha un bel giardino, dove si trovano le stanza piu costose, mentre quelle economiche sono un po piu appartate, ma pulite e con un ampio terrazzo.

BANTAYAN ISLAND – SANTA FE
FARE:
Sugar Beach e Paradise Beach sono senza dubbio le spiagge più suggestive dell’isola, tutte vicino a Santa Fe. Il resto non offre molto, tranne per gli appassionati di combattimenti tra galli.
DORMIRE:
Payag N JK – 500 pesos doppia con bagno – a due passi dalla spiaggia, il complesso di nuova apertura offre camere accoglienti, stile Ikea, con terrazzino e cucina in comune.

TACLOBAN
FARE:
Nulla, solo una tappa lungo la via di ritorno verso Manila.
DORMIRE:
Royal Suites – 750 pesos doppia con bagno e A/C – appena accanto alla stazione dei minivan, e’ un grande albergo che offre camere standard, abbastanza pulite.

SORSOGON
FARE:
Nulla ,solo una tappa lungo la via di ritorno verso Manila.
DORMIRE:
Asia Novotel – 680 pesos doppia con bagno e A/C, per dodici ore – alla fine siamo capitai in una catena con stanze ad ore, ma la camera e’ veramente ottima.

DONSOL
FARE:
Purtroppo non abbiamo visto gli squali balena, nonostante una costosa uscita in barca. Sono ormai due anni che gli avvistamenti in queste acque sono sempre più rari. Per chi volesse vederli e’ meglio provare a Oslob, sull’isola di Cebu, dove le bestiole di oltre quindici metri sono nutrite quotidianamente dai barcaioli che li attirano col plancton. Sicuramente un’esperienza meno suggestiva, ma almeno l’incontro e’ assicurato!
DORMIRE:
Shoreline Resort – 600 pesos doppia con bagno – camera dignitosa, con giardino e ristorante che offre piatti molto cari, ma nei pressi del centro marino tutto e’ parecchio costoso. E’ la stanza più economica che riusciamo a trovare.

LEGAZPI
FARE:
Un’escursione in quad nel letto del fiume fino alle pendici del Vulcano Mayon rompe il culo, ma lo spettacolo e’ davvero suggestivo
DORMIRE:
Sampaguita Tourist Inn – 400 pesos doppia con bagno – la camera e’ piccola e vecchiotta, ma è l’unica disponibile in tutta la città per via di un congresso. La cosa veramente preoccupante e’ il cartello, affisso all’esterno all’edificio, che avvisa la clientela che la palazzina e’ ad elevato rischio incendio.

NAGA
FARE:
Nulla, solo una tappa lungo la via di ritorno verso Manila.
DORMIRE:
SOGO Hotel – 603 pesos doppia con bagno e A/C, per dodici ore – ennesima stanza ad ore, con luci rosse, specchi dappertutto e fil porno gratuiti in TV…. La catena e’ meno bella dell’Asia Novotel, ma è proprio adiacente alla stazione degli autobus, quindi per noi molto comoda.

CLARK
FARE:
Noi aspettiamo l’aereo, ma per gli appassionati del genere la cittadina, sede della ex base militare americana, e’ la più rinomata per la prostituzione femminile, insieme alla vicina Angeles.
DORMIRE:
SOGO Hotel – 820 pesos doppia con bagno e A/C, per dodici ore – come sopra.

NOTE:
– Cambio febbraio/aprile 2013: 1 Euro = 53 Pesos circa.

Annunci

»

  1. Piacere di ritrovarvi, ragazzi! Abbiamo proprio parlato di voi con mamma Renata in Associazione…Chiedevo a lei ragione del vostro silenzio ed ora vi trovo qui, belli pimpanti e con altre bellissime cose da raccontarci! Benissimo! Un abbraccio…. 😉

    • In verità mi sembra di aver capito che tutti i nostri familiari fossero alquanto preoccupati del nostro silenzio prolungato.. Ma spesso non abbiamo linea e rimaniamo indietro..

      • Le mamme (soprattutto) stanno sempre in pensiero quando i figli sono lontani…ma voi siete super attrezzati e quindi il pensiero e la preoccupazione mi sono parsi mitigati e sostenuti da questa certezza! Sicuramente le vostre pubblicazioni sono testimonianze efficaci di quanto state vivendo..nella facilità, nel fascino, nella ricerca ma anche nelle difficoltà! Del resto un viaggio così avventuroso come il vostro può prevedere che ci siano periodi di silenzio..ci sta! ma l’ apertura mentale e l’ ottimismo dei vostri familiari mi sembra sostengano il tutto, alla grandissima! Buona continuazione raga!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...